Al Ayre Español a O flos colende

Data: 03/07/2019

Ora: 21:15

Città: Firenze

Luogo: Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Direttore: Eduardo López Banzo

Orchestra: Al Ayre Español

Musica: José de Torres, Domenico Zipoli

Interpreti:

Verónica Plata,  soprano

Jacobo Díaz Giráldez, oboe

Alexis Aguado, violino

Kepa Artetxe, violino

Guillermo Turina, violoncello

Xisco Aguiló, contrabbasso

Juan Carlos de Mulder, arciliuto

Eduardo López Banzo, clavicembalo

Europa e Sudamerica dialogano attraverso la musica nel concerto dell’ensemble Al Ayre Español in calendario mercoledì 3 luglio alle 21.15 per la rassegna fiorentina O flos colende. A risuonare fra le volte della Cattedrale di Santa Maria del Fiore sarà un programma, appositamente impaginato per O flos colende da Al Ayre Español, col titolo Tesori musicali barocchi fra Vecchio e Nuovo Mondo. Si tratta di pagine per voce solista e varie combinazioni strumentali, di argomento sacro o comunque di significato spirituale. Gli autori principali sono lo spagnolo José de Torres e il toscano Domenico Zipoli.

Tra i nomi più importanti del Barocco iberico, Torres fu un musicista molto apprezzato in America Latina. Lo dimostrano i numerosi spartiti di sue musiche custoditi nell’archivio della Cattedrale di Città del Guatemala. Anche Zipoli, trasferitosi a Cordoba al seguito di una missione di padri gesuiti, conobbe in Sudamerica una formidabile notorietà. Molti brani sono entrati a far parte del patrimonio popolare locale, tanto che ancora oggi si possono ascoltare in quelle zone.

In questo variopinto mondo di cantate, danze e brani strumentali lo stile colto europeo si sposa all’espressività più immediata del gusto sudamericano. Li eseguono i musicisti dell’ensemble Al Ayre Español, guidato dal suo fondatore e clavicembalista Eduardo López Banzo. Hanno alle spalle più di trent’anni di intensa attività concertistica e di accurati studi musicologici che gli permettono di restituire con autenticità e proprietà stilistica questo insolito repertorio. Al Ayre Español ed Eduardo López Banzo sono alla loro prima apparizione in Toscana.