Capodanno con la Scuola di Musica di Fiesole

Data: 01/01/2024

Ora: 11:00

Città: Firenze

Luogo: Teatro del Maggio

Direttore: Antonino Siringo, Davide Sanson, Alexander Lonquich, Edoardo Rosadini

Orchestra: Orchestra dei Ragazzi, Orchestra Galilei, Orchestra Giovanile Italiana

Musica: Schubert, Rossini, Verdi, Brahms, Haendel, Widmann, Beethoven

Il Concerto di Capodanno della Scuola di Musica di Fiesole segna l’inizio del 50° anno di vita dell’istituzione creata da Piero Farulli nel 1974. L’appuntamento è come sempre al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino lunedì 1 gennaio, ma l’orario di inizio è anticipato alle 11. Il concerto sarà trasmesso anche in diretta streaming sui canali Facebook e YouTube della Scuola.

Sul palco tre complessi orchestrali e due compagini corali, alla guida dei quali si alterneranno quattro diversi direttori per offrire ai giovani musicisti approcci stilisticamente differenziati.
L’apertura è affidata all’Orchestra dei Ragazzi, che Antonino Siringo guida nell’esecuzione della Ouverture in stile italiano D.590, con cui nel 1817 Franz Schubert offre il suo omaggio al gusto italiano, che entusiasmava la capitale austriaca al rivelarsi del genio di Rossini.
È poi di scena l’Orchestra Galilei, che sotto la direzione di Davide Sanson prosegue l’omaggio al grande Pesarese con la Sinfonia da La Cenerentola.
All’Orchestra Galilei si aggiunge l’Orchestra Giovanile Italiana, al suo debutto nella nuova formazione: insieme eseguono – sotto la direzione di Edoardo Rosadini – i Ballabili dall’Otello verdiano e l’Ouverture accademica op. 80 di Johannes Brahms, pagina festosa con cui nel 1880 l’autore ringrazia l’Università di Breslavia che gli ha conferito la laurea in filosofia honoris causa.

Le compagini corali – la Schola Cantorum Francesco Landini guidata da Paolo Gonnelli ed il Coro Escursioni Armoniche preparato da Chiara Quattrini – si aggiungono alle orchestre: tutti insieme, ancora con Rosadini, eseguono Zadok the Priest HWV 258, il più celebre dei quattro inni composti nel 1727 da Georg Friedrich Händel per l’incoronazione di Giorgio II d’Inghilterra.

Un salto nella contemporaneità per l’Ogi, che diretta da Davide Sanson esegue Con brio del compositore tedesco Jörg Widmann (1973), e poi il gran finale con Alexander Lonquich, impegnato come solista e direttore nella celebre Fantasia corale op. 80 di Ludwig van Beethoven. Una conclusione gioiosa e beneaugurante: “(…) Quando domina la magia dei suoni / e la sacra parola si esprime / allora il meraviglioso si manifesta / notte e tempesta diventano luce (…)” canta il coro nella sezione finale dell’opera, siglando una matinée davvero speciale, nella quale si festeggia con l’anno nuovo anche l’inizio delle celebrazioni per il centenario dell’Università di Firenze.

Rete Toscana Classica trasmetterà il concerto domenica 14 alle 10:40 e giovedì 18 gennaio alle 18:40.

Informazioni al numero 055 597851 e sul sito scuolamusicafiesole.it

Foto di Marco Borrelli.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy