Il nuovo cd del Trio Kanon

Si intitola Brahms Dvořák Piano Trios il nuovo cd del Trio Kanon. Fondato nel 2012 a Cremona dalla violinista Lena Yokoyama, dal violoncellista Alessandro Copia e dal pianista Diego Maccagnola, il trio ha scelto un nome che mentre evoca il Canone unisce segretamente due parole giapponesi: Ka (fiore) e On (musica). Dopo aver studiato musica da camera con il Trio di Parma e con l’Atos Trio,  il Kanon ha vinto molti premi. Nel 2018 ha vinto il Primo Premio, il Premio del Pubblico e il Premio Speciale “Cerutti-Bresso” nell’International Chamber Music Competition di Pinerolo e Torino Città Metropolitana.

Il nuovo album del trio si apre con il Trio in Do maggiore n. 2, Op. 87 di Johannes Brahms. Scritto nel 1882, il trio prefigura il ritorno alla musica da camera che segna la maturità del compositore e allo stesso tempo fa da ponte tra la Seconda e la Terza sinfonia. A seguire il Trio in Mi minore, Op. 90 “Dumky” di Antonín Dvořák. Scritto nel 1891 e considerato il più importante dei quattro trii per pianoforte, violino e violoncello composti dal musicista boemo, questo trio prende nome dal plurale della parola “dumka”, letteralmente “pensiero”, musicalmente canto popolare in cui si alternano movimenti di diverso carattere uniti da un fondo malinconico. Non a caso il trio presenta un’architettura variegata nelle indicazioni dinamiche e di tempo in cui si intrecciano temi eroici e intimistici.