Il ritorno di Ulisse a Firenze

Data: 30/06/2021

Ora: 19:00

Città: Firenze

Luogo: Teatro della Pergola

Fino a 08/07/2021

Direttore: Ottavio Dantone

Orchestra: Accademia Bizantina

Musica: Claudio Monteverdi

Interpreti:

Ulisse Charles Workman
Telemaco Anicio Zorzi Giustiniani
Penelope Delphine Galou
Iro John Daszak
Il Tempo Francesco Milanese
Giunone Marina De Liso
La Fortuna Eleonora Bellocci
Giove Gianluca Margheri
Nettuno Guido Loconsolo
Minerva Arianna Vendittelli
Amore Konstantin Derri
Antinoo Andrea Patucelli
Anfinomo Pierre-Antoine Chaumien
Pisandro James Hall
Melanto Miriam Albano
Eurimaco Hugo Hymas
Eumete Mark Milhofer
Ericlea Natascha Petrinsky

Regia: Robert Carsen

Il ritorno di Ulisse in patria, tragedia di lieto fine in un prologo e tre atti di Claudio Monteverdi, è il terzo titolo operistico dell’83esima edizione del Festival del Maggio Musicale. Dopo il debutto del 28 giugno, sono in programma ancora tre appuntamenti: mercoledì 30 giugno, sabato 3 e giovedì 8 luglio alle ore 19 al Teatro della Pergola. Sul podio Ottavio Dantone a dirigere l’Accademia Bizantina, per la regia di Robert Carsen.

Il melodramma su libretto di Giacomo Badoaro, è uno degli ultimi frutti della vena creativa di Monteverdi, realizzato nel periodo veneziano. Nella città lagunare i teatri pubblici inaugurati da poco richiedevano drammi sempre nuovi. Il ritorno di Ulisse in patria nacque in quel contesto e andò in scena nel 1640 al Teatro dei SS. Giovanni e Paolo. L’opera fu eccezionalmente riproposta anche l’anno seguente a dimostrazione del favore di cui godeva l’anziano maestro. Qui la musica non è destinata a sedurre l’orecchio quanto a servire la poesia secondo i dettami del ‘recitar cantando’. Ma Monteverdi riesce comunque a caratterizzare i suoi personaggi con uno stile vocale sempre funzionale al racconto.

Secondo il regista Robert Carsen, ” ne Il ritorno di Ulisse in patria ci sono vari livelli della storia che nascono tutti dal libretto. Il livello allegorico viene da Omero (Tempo, Amore e Fortuna) mentre quello degli Dei viene da Monteverdi (Giove, Nettuno, Minerva). E poi c’è la nostra contemporaneità (Ulisse e Penelope). È un’opera molto shakespeariana: per questo ho voluto un unico spazio in cui accade tutto”.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy