James Conlon rende omaggio a Dvořák

Data: 07/02/2020

Ora: 20:00

Città: Firenze

Luogo: Teatro del Maggio

Direttore: James Conlon

Orchestra: Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Musica: Antonin Dvořák

James Conlon rende omaggio a Dvořák al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino venerdì 7 febbraio alle ore 20. Il pluripremiato direttore statunitense torna a dirigere l’Orchestra del Maggio ne L’arcolaio d’oro e la Sinfonia Dal Nuovo Mondo. La serata traccia un ponte tra la tradizione sinfonica del Vecchio e quella del Nuovo Mondo, tra America e Europa. Le musiche del compositore attivo sulle due sponde dell’Atlantico sono dirette dal più “europeo”, per vocazione, tra i direttori americani contemporanei.

Apre la serata L’arcolaio d’oro op. 109, composto da Dvořák nel 1896 e ispirato all’omonima ballata contenuta in Kytice, opera chiave del folklore ceco scritta dal poeta Karel Jaromír Erben. Il poema sinfonico racconta in musica una storia dalle tinte macabre. Al centro c’è la bellissima fanciulla di nome Dornička, uccisa e mutilata per invidia dalla perfida matrigna e dalla sorellastra. Ma un mago la riporta in vita e un arcolaio d’oro che ha il magico potere di parlare svela al re l’assassina di Dornička. Dvořák lega l’elemento fantastico al folclore musicale slavo attraverso fanfare brillanti, danze popolari, accordi stridenti, ostinati ritmici e melodie malinconiche.

A seguire la Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95, l’ultima creatura sinfonica di Dvořák nonché la più famosa, nota come Dal Nuovo Mondo. Composta nel 1893, durante il soggiorno americano dell’autore, la partitura ingloba suggestioni che richiamano il folclore americano, dagli spirituals ai canti dei nativi. La struttura è in quattro movimenti collegati tra loro da ritorni tematici e affinità motiviche. Un connubio perfetto tra forma classica e ispirazione folclorica che ne ha decretato il successo fin dall’esordio.

James Conlon è direttore musicale della Los Angeles Opera dal 2006 e direttore principale dell’Orchestra sinfonica nazionale della Rai dal 2016.

Foto di Dan Steinberg