Massimo Listri e Davide Rivalta a Forte Belvedere

Città: Firenze

Luogo: Forte Belvedere

Fino a 20/10/2019

Artista: Massimo Listri e Davide Rivalta

Fino al 20 ottobre il Forte Belvedere di Firenze ospita due artisti contemporanei: Massimo Listri, con la mostra A perfect day, e Davide Rivalta con My land. Il progetto è ideato da Sergio Risaliti, promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Mus.e.

 

Con una nuova combinazione di linguaggi, gli spazi del Forte di Belvedere ospitano più codici figurativi: dal disegno alla scultura alla fotografia. Gli spalti esterni, tra terrazze e aree verdi, sono popolati dagli animali di Davide Rivalta con il progetto My Land, a cura di Saretto Cincinelli e Sergio Risaliti.

Dieci bufale, un’aquila, un rinoceronte e due lupi. Presenze indomite, quasi senza tempo, in un’invasione selvaggia che attraversa anche le sale al piano interrato del Forte. Qui grandi figure di volatili abbozzate sui muri integrano il processo creativo dello scultore attraverso il tratto grafico. Le quattro sale sono occupate da decine di uccelli in volo, in un vortice accompagnato dal fragoroso librarsi dei corpi e delle ali.

Al centro di una sala la figura di un rinoceronte sembra voltarsi verso la luce della porta di accesso, sorpreso dalla presenza dei visitatori. Gli uccelli in volo e il rinoceronte sono anche un omaggio a due grandi artisti del Rinascimento: Leonardo da Vinci e Albrecht Dürer.

A far da richiamo alle opere del Forte, gli animali di Rivalta invaderanno anche altri luoghi della città. Un suo secondo rinoceronte è visibile nello spazio esterno della Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. E un orso occuperà il loggiato del Museo Novecento.

 

Le sale al primo piano ospitano, invece, A perfect day di Massimo Listri, a cura di Sergio Risaliti. Le opere di Listri catturano lo sguardo del visitatore catapultandolo nel teatro dell’architettura, della scultura e della pittura. In occasione di questa mostra , Listri ha realizzato scatti al Convento di San Marco, agli Uffizi, a Palazzo Vecchio e a San Lorenzo.

Tra le architetture d’interno del Rinascimento fiorentino troviamo anche la Sagrestia Nuova in San Lorenzo. Il capolavoro di Michelangelo viene restituito secondo una visione panottica dell’ambiente spartito in quattro inquadrature. A queste immagini di luoghi immoti e incontaminati – nessuna presenza umana, infatti, ne viola la dimensione metafisica – si aggiungono scorci di spazi industriali.

 

Il biglietto del Forte di Belvedere dà diritto all’ingresso gratuito al Museo Novecento e viceversa.

Aperto dalle 11 alle 20. Ultimo ingresso alle 19. Chiuso il lunedì.