Moni Ovadia nell’Histoire du soldat

Data: 18/10/2020

Ora: 11:00

Città: Firenze

Luogo: Sala Vanni

Direttore: Mario Ancillotti

Orchestra: Ensemble Suoni Riflessi

Musica: Igor Stravinskij

Solista: Moni Ovadia

Domenica 18 ottobre, , alle ore 11 e alle 17, a Firenze in Sala Vanni Moni Ovadia è il protagonista dell’Histoire du soldat di Stravinskij, terzo spettacolo del festival Suoni riflessi. Esegue l’Ensemble Suoni Riflessi diretto da Mario Ancillotti. Inoltre, sabato 17 ottobre, il noto attore dialogherà con Ancillotti nel primo appuntamento a ingresso libero del ciclo di incontri Svelare la musica. “Il teatro cubista dell’Histoire du soldat di Igor Stravinskij è un’opera da camera senza canto su libretto di Charlez-Ferdinand Ramuz”, ricorda Ancillotti. “In scena abbiamo l’incontro faustiano fra il diavolo e un soldato simbolo dell’umanità errabonda e profuga. E la musica – prosegue il direttore – è ancora oggi sorprendente per ricchezza ritmica e timbrica, allusioni a corali e musica sacra, riferimenti jazzistici, elaborazioni strumentali dai nuovi orizzonti idiomatici. In alcuni momenti si ha l’impressione di un rap ante litteram”.

Biglietto ridotto per chi ha la card di Rete Toscana Classica. I biglietti saranno prenotabili e acquistabili sul sito del festival. Informazioni al numero 055 699223.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy