Piccolo dizionario della musica classica: melos

16/07 - 18.40

Il Piccolo dizionario della musica classica a cura di Claudio Martini giunge alla 141esima puntata proseguendo la disamina dei lemmi che cominciano per M. La trasmissione si apre con una sequenza di parole derivate dal greco melos, ovvero: mélodie, melodioso, melologo, melos. Seguiranno poi due parole legate alla figura dei menestrelli, ossia menestrandie e menestrello, appunto. E infine menacò (un’antica danza emiliana) e merengue.

Oggi pomeriggio ascolteremo, come esempio di mélodie, Le spectre de la rose, da Les nuits d’été di Hector Berlioz, su testo di Théophile Gautier. Sarà poi la volta del Duo Bilitis alle prese con il Valse poetico n. 2, melodioso, di Enrique Granados. Come melologo ascolteremo un’estratto dalla Zaide di Mozart. esempio di melopea sarà invece la parte conclusiva della zarzuela Molinos de viento di Pablo Luna. Chiudiamo questo excursus con Melos di Vassilis  Tsabropoulos. Per quanto riguarda i termini legati ai menestrelli vi proponiamo I fasti della grande e antica ménéstrandise di François Couperin e il Canto del menestrello op. 71’ di Alexander Glazunov. La Bonifica Emiliana Veneta eseguirà poi un menacò della tradizione ferrarese. E per il merengue ecco Mi merengue di Luis Laguna e la Suite per chitarra n. 2 di Inocente Carreño.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy