Grandi Interpreti: Sergiu Celibidache

13/05 - 17.02

Sergiu Celibidache dirige i Münchner Philharmoniker in un programma che va da Beethoven a Smetana passando per Mendelssohn. Del genio di Bonn Celibidache dirige la Sinfonia n. 5 in do minore op. 67. A seguire il Sogno di una notte di mezza estate, Ouverture op. 21 di Felix Mendelssohn-Bartholdy. In chiusura La Moldava, Poema sinfonico da La mia Patria di Bedřich Smetana.

Sergiu Celibidache, nato nel 1912 in Romania e morto nel 1996 in Francia, è stato un grande direttore d’orchestra, compositore e insegnante, membro onorario dell’Accademia rumena. Oltre a essere un musicista, è stato un uomo di cultura che ha frequentato filosofia e letteratura, scienza e arte. Formatosi in Romania, e poi a Parigi e a Berlino, Celibidache è stato direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Siciliana del Teatro Massimo di Palermo dal 1950 al 1970, dell’Orchestra Sinfonica di Torino della Rai, dei Münchner Philharmoniker, dei Berliner Philharmoniker e di diverse orchestre europee. Ha insegnato all’Università di Magonza e al Curtis Institute of Music di Filadelfia.

 

Ulteriori informazioni.