I Concerti op. 9 di Tomaso Albinoni

09/10 - 13.39

I dodici Concerti a cinque op. 9 di  Tomaso Albinoni sono stati pubblicati nel 1722 ad Amsterdam e sono forse le sue opere più riconoscibili. È possibile ma non certo che siano stati scritti alla Corte di Massimiliano II Emanuel, Elettore di Baviera, a cui sono dedicati. La raccolta comprende quattro concerti per violino, quattro per oboe e quattro per due oboi.

Ne ascoltiamo i primi tre nell’interpretazione del Concerto Armonico. La formazione magiara dedita alla musica barocca li ha registrati nel 1996, quando la dirigeva il violinista Peter Szüts. E qui lo troviamo come solista nel Concerto a cinque in si bemolle maggiore op. 9 n.1 con violino principale, che apre il nostro ascolto.

A seguire il Concerto a cinque per oboe, archi e continuo in re minore op. 9 n. 2 con solista Alfredo Bernardini. Si tratta del concerto più famoso dell’op. 9 per il suo bellissimo Adagio.

Infine, ascoltiamo il Concerto a cinque per due oboi, archi e continuo in do maggiore op. 9 n. 3 con Alfredo Bernardini e Paolo Grazzi come solisti.