Igor Stravinskij si diverte tra scherzi e tanghi

07/06 - 17.55

Igor Stravinskij si diverte a rileggere generi musicali diversi in quattro brevi pezzi. Il primo è lo Scherzo à la russe, scritto tra il 1943 e il 1944 per la colonna sonora di un film sulla guerra sovietica. Ma il film non si fece e Stravinskij adattò il brano per la band di jazz sinfonico di Paul Whiteman. Lo ascoltiamo nell’esecuzione della London Symphony Orchestra diretta da Antal Dorati in una registrazione del 1964. A seguire troviamo le due Suite per piccola orchestra eseguite dall’Orchestra della Suisse Romande diretta da Ernest Ansermet in una registrazione del 1962. Scritte tra il 1915 e il 1925, si articolano nei movimenti: Andante, Napolitana, Española e Balalaïka la prima; Marche, Valse, Polka e Galop la seconda. In chiusura Tango, scritto nel 1940 per pianoforte e poi orchestrato, virtuosismo in quattro quarti che strizza l’occhio al jazz. A eseguirlo ritroviamo Antal Dorati sul podio della London Symphony Orchestra.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy