Omaggio a Sergio Fiorentino

12/09 - 18.40

Ancora una volta rendiamo omaggio a Sergio Fiorentino. Dopo averlo apprezzato in brani per pianoforte solo – a maggio di Schubert e di Schumann, e a luglio di Rachmaninov e di Liszt – oggi vi proponiamo questo grande solista in tre concerti per pianoforte e orchestra. Gli autori sono anche stavolta gli amati Liszt e Rachmaninov.

Di Franz Liszt Fiorentino esegue i primi due concerti per pianoforte e orchestra. Nel Concerto n. 1 in mi bemolle maggiore è con la Hamburg Pro Musica Symphony Orchestra diretta da Erich Riede. Nel Concerto n. 2 in la maggiore lo accompagna, invece, la Guildford Philharmonic Orchestra diretta da Vernon Handley.

In chiusura il Concerto n. 4 in sol minore, op. 40 di Sergei Rachmaninov con la BBC Northern Symphony Orchestra diretta da Ian White.

Il pianista napoletano, ancora oggi sconosciuto al grande pubblico, debutta nel 1953 al Carnegie Hall di New York ma l’anno successivo è coinvolto in un incidente aereo che lo terrà lontano dalle sale da concerto per lunghi periodi. Paragonato dalla critica a Sergej Rachmaninov per il virtuosismo, nel 1997 Fiorentino riscuote grandi consensi con il celeberrimo Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra del compositore russo, eseguito più volte prima di morire improvvisamente per infarto l’anno successivo.