Partiture d’Europa fa tappa a Debrecen

06/02 - 15.40

La 24esima puntata di Partiture d’Europa ci fa conoscere Debrecen, la seconda città più popolosa dell’Ungheria dopo la capitale Budapest. Il programma a cura di Claudio Martini dedicato alle grandi città musicali europee fa tappa nella città situata nell’est del paese, a 50 km dal confine con la Romania, sede del governo della provincia di Hajdú-Bihar. La vita musicale dell’Ungheria è stata largamente dominata dal ruolo svolto nel tempo da Budapest. Ma anche nei territori più distanti è possibile trovare tracce di una variegata attività artistica. La scopriamo ricca di sfumature folcloristiche, specie di origine gitana, fonte d’ispirazione per Béla Bartók.

Tra i personaggi eminenti da conoscere troviamo il poeta Mihály Csokonai Vitéz, esponente del ‘risveglio nazionale’ magiaro del primo Ottocento. Molte delle sue epiche liriche sono state messe in musica, fino ai giorni nostri. Di rilievo anche il ruolo del compositore Ferenc Farkas, che studiò con Respighi a Roma e fu insegnante di Ligeti e Kurtág. Scrisse musiche dallo stile sarcastico, melodico e di taglio classico, alcune delle quali descrivono la vita degli studenti di Debrecen. Più recentemente è salito alla ribalta il compositore canadese di origini ungheresi Kati Agócs. Nato nel 1975, ha scritto una Passione di Debrecen che ha suscitato l’interesse di appassionati e musicologi.

In replica lunedì 8 febbraio alle 10.40.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy