Seiji Ozawa dirige il Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn

10/06 - 16.19

Seiji Ozawa dirige il Sogno di una notte di mezza estate, Ouverture op. 21 e musiche di scena op. 61 di Felix Mendelssohn-Bartholdy. Lo eseguono la Boston Symphony Orchestra e il Tanglewood Festival Chorus. Solisti il soprano Kathleen Battle e il mezzosoprano Frederica von Stade. Narratrice d’eccezione è l’attrice Judi Dench.

Mendelssohn compose le musiche di scena per il Sogno di una notte di mezza estate nel pieno della sua maturità recuperando l’Ouverture che aveva scritto a diciassette anni. Considerata il suo capolavoro, la partitura si apre con la celebre Ouverture, nata come brano autonomo. Quello delle musiche di scena è un genere spesso considerato occasionale, nascendo come supporto sonoro per una rappresentazione teatrale, funzionale all’occasione scenica e privo di ambizioni. La musicologia ha sempre ritenuto questo genere, diffuso soprattutto nel primo Ottocento, come una sorta di scrittura sinfonica di serie B, per questo di rara esecuzione nel repertorio concertistico. L’opera di Mendelssohn fa eccezione a questa consuetudine.