Pagine in onda

Rubrica mensile dedicata alla letteratura con interviste a protagonisti del mondo editoriale nazionale, riflessioni sui temi della letteratura contemporanea e presentazione delle novità in libreria.

a cura di Gabriele Ametrano,

in onda il quarto mercoledì del mese alle 15.40 e in replica il venerdì successivo alle 10.40

Puntate

Il giornalista e ricercatore letterario Alessandro Gnocchi presenta il suo saggio Il capocannoniere è sempre il miglior poeta dell’anno, pubblicato da Baldini + Castoldi.
Questo libro indaga i risvolti letterari del calcio, l’ultimo grande rito di massa della società dei consumi. Nel gioco si celebra la libertà all’interno delle regole, proprio come nella poesia. Molte partite, campioni, squadre hanno avuto i loro cantori, ma anche il singolo gesto atletico, come il dribbling, la finta, il doppio passo.


Antonio Fusco parla del romanzo Quando volevamo fermare il mondo, pubblicato da Giunti Editore.
Due amici, una donna e Genova del G8 del 2001 a fare da sfondo. L’ispettore Massimo Valeri, detto l’Indiano, e Pietro devono fare i conti col passato, così come tutti devono fare i conti con la Storia, quella che ha devastato la città ligure in quei giorni di manifestazioni e tragedie. “Quando volevamo fermare il mondo” è un romanzo sulla verità e la necessità di chiedere scusa quando la vita è andata troppo oltre l’immaginabile.


I cinque libri finalisti alla 75esima edizione del Premio Strega sono i protagonisti di questa puntata: Andrea Bajani con Il libro delle case (Feltrinelli); Edith Bruck con Il pane perduto (La Nave di Teseo); Giulia Caminito con L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani); Donatella Di Pietrantonio con Borgo sud (Einaudi) ed Emanuele Trevi con Due Vite (Neri Pozza).

 


x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy