Novità in compact: Beethoven da camera

21/05 - 15.40

In occasione del 250esimo anniversario della nascita di Beethoven, Francesco Ermini Polacci apre questa nuova puntata di Novità in compact con cd dedicato alla musica da camera del grande compositore. Quest’anno la rubrica dedicherà a Beethoven un’attenzione particolare, segnalando le incisioni di particolare pregio interpretativo e soprattutto quelle che permetteranno di conoscere la musica meno nota del suo catalogo.

La puntata si apre dunque con un cd (Alpha) che raccoglie il Quintetto per archi op. 29, l’unico lavoro da Beethoven destinato a questa formazione, il Quintetto op. 104, riadattamento per archi che lo stesso autore realizzò del Trio op. 1 n.3, e la rarissima Fuga op. 137, pagina di originale sapienza contrappuntistica che Beethoven scrisse per l’edizione completa delle proprie opere progettata dall’editore Hasliger. L’interpretazione è firmata dai cinque archi della WDR Symphony Orchestra Cologne Chamber Players.

A seguire la nuova proposta della collana Maggio Live, prodotta dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino attingendo ai propri archivi. È un omaggio al compianto direttore inglese Jeffrey Tate, improvvisamente scomparso nel 2017, attraverso due registrazioni live che documentano la sua presenza sul podio dell’Orchestra del Maggio, entrambe dedicate a Mendelssohn. In apertura troviamo il Concerto per violino, con solista un Julian Rachlin poco più che ventenne, ripreso durante la prima presenza fiorentina di Tate, nel 1995. In chiusura la Sinfonia n. 3 “Scozzese”, eseguita durante un concerto del 2000.

Questa puntata sarà replicata martedì 26 maggio alle 10.40.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy