Antonella D’Ovidio

Antonella D’Ovidio è ricercatrice in Musicologia e Storia della musica all’Università di Firenze. Insegna Storia della musica e Drammaturgia musicale presso il corso di laurea DAMS della stessa università. Si è addottorata nel 2004 presso la Facoltà di Musicologia di Cremona  ed è stata assegnista di ricerca presso l’Università di Siena e di Firenze. Nel 2018 ha ottenuto  la Albi Rosenthal Visiting Fellowship in Music presso la Bodleian Library di Oxford. I  suoi interessi di ricerca vertono sulla musica strumentale italiana del Sei e del Settecento; sulla committenza musicale a Firenze nel Seicento; sull’opera del Settecento; sulla critica musicale italiana dell’Ottocento. Ha pubblicato articoli in riviste musicologiche internazionali (Journal of the Royal Musical Association, Recercare, Il Saggiatore musicale, Philomusica on-line), ha co-curato il volume Arcangelo Corelli tra mito e realtà storica (Olschki, 2007) e ha pubblicato nel 2015 l’edizione critica dell’opera Didone abbandonata (1747) di Niccolò Jommelli (ETS, 2015).

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy